Home Curiosità Una battaglia fashion. Shopping for charity

Una battaglia fashion. Shopping for charity

3 min lettura
Commenti disabilitati su Una battaglia fashion. Shopping for charity
0
35
Una battaglia fashion. Shopping for charity

Una T-shirt ed una borsa per il progetto Doppia Difesa Onlus

Elegante, glamour e grintosa al tempo stesso: questa è la LOVY Bag

L’unione fa la forza. Specialmente se la posta in gioco è l’incolumità delle donne. Per supportare la Onlus Doppia Difesa, fondata dalla presentatrice Michelle Hunziker e dall’avvocatessa Giulia Bongiorno, Trussardi ha organizzato il progetto #LovyFighters coinvolgendo come testimonial numerose personalità del mondo dello spettacolo. Da Isabella Ferrari ad Alessandro Cattelan.

Il fotografo Julian Hargreaves li ha immortalati con l’iconica Lovy Bag e la T-shirt con il cuore della maison. Il ricavato della vendita di entrambi viene devoluto alla Fondazione.

Elegante, glamour e grintosa al tempo stesso: questa è la LOVY Bag 

Disponibile in due versioni, mini e media, la nuovissima LOVY Bag è realizzata in Crespo, un pellame storico di Trussardi, frutto di un procedimento che crea su pelle e tessuti un effetto “materico” dal finissaggio luminoso e uniforme, con la caratteristica di essere praticamente indistruttibile.

I preziosi pellami rigorosamente Made in Italy incontrano le sfumature del bordeaux, del rosso, del nero, del blu e del cammello. Mentre il levriero in metallo declinato sui toni del rosso, fucsia, nero, oro invecchiato e metallo argentato, crea contrasti luminosi che si stagliano sulla superficie per un risultato ancora più cool e contemporaneo.

LOVY bag: una borsa dedicata a tutte le donne

LOVY bag: una borsa dedicata a tutte le donne

Lovy bag è dedicata a tutte le donne che desiderano sentirsi a proprio agio senza dover cambiare look a seconda delle situazioni. Donne che vivono la vita con energia e guardano alla moda con ironia, senza trascurare la funzionalità.

Questa borsa offre due possibilità: può essere portata a mano o a tracolla.

Sono piccole libertà che fanno la differenza. Vanta inoltre una gamma di colori davvero infinita. Oltre al rosso che è il colore simbolo delle lotta contro il femminicidio, ce ne sono moltissimi altri.

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Rossana Nardacci
Altri articoli in Curiosità
Commenti chiusi.

Leggi anche

L’abito fa lo studente modello (o quasi!)

Per le mamme, fin dal primo giorno di scuola, torna l’incombenza di scegliere l’abito più …