Home Curiosità Nuovi sex symbol: dalla cella alla passerella

Nuovi sex symbol: dalla cella alla passerella

3 min lettura
Commenti disabilitati su Nuovi sex symbol: dalla cella alla passerella
0
20
Nuovi sex symbol: dalla cella alla passerella

Adesso i modelli li cercano in carcere: il caso di Jeremy Meeks e di Mekhi Alante Lucky

A ben vedere, Mekhi non è proprio cattivo come Jeremy,

Ricordate Jeremy Meeks, il cattivone che dalla prigione di Stockton ha conquistato gli stilisti di tutto il mondo? Ora è la volta di Mekhi, anche lui si è fatto notare in galera. Perché la moda..fa prigionieri!

“E ora che Jeremy si è sistemato tocca a me”. Questo sembra dire con quello sguardo un po’ così, mister Mekhi Alante Lucky. Non dimenticate questo nome e, soprattutto, quello sguardo. Un occhio nero ed un occhio blu, una fedina penale, au contraire, non proprio impeccabile. Mekhi promette di conquistare le grandi maison di moda.

Ancora galeotta fu la foto segnaletica

Adesso i modelli li cercano in carcere: il caso di Jeremy Meeks e di Mekhi Alante Lucky

Sulla falsariga della storia recente di Jeremy, ormai noto a tutti come “il criminale più bello del mondo”, anche lui si è fatto notare grazie alla sua foto segnaletica. Roba che ormai gli stilisti andranno a cercare i nuovi volti dalle foto segnaletiche delle galere piuttosto che sui book delle agenzie.

Del resto, negli Usa alcuni istituti di correzione pubblicano online, a titolo informativo, le foto degli arrestati.

A ben vedere, Mekhi non è proprio cattivo come Jeremy. Quest’ultimo il quale sfoggia ancora oggi tatuaggi narrativi di un passato tenebroso legato ad una gang di Los Angeles: i Crips.

Mekhi è stato fermato per eccesso di velocità. Ha fatto resistenza al pubblico ufficiale ed è stato quindi portato in galera. Ma giusto il tempo di farsi notare e fotografare per la gioia di un’agenzia americana che gli ha già fatto realizzare un servizio fotografico professionale.

Oltre al volto ha talento? Lo dirà il tempo! Ora, al ragazzo del North Carolina, ancora ventenne, non resta che dimostrare di avere anche il giusto talento per diventare un supermodello. O chissà incontrerà una milionaria, come è successo a Jeremy, il quale ha incontrato l’ereditiera Chloe Green, figlia di un proprietario di diverse catene di abbigliamento tra cui Topshop.

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Rossana Nardacci
Altri articoli in Curiosità
Commenti chiusi.

Leggi anche

I nuovi tagli di stagione: corti, medi e raccolti

Voglia di cambiar look? Tra garconne e carrè, chiome ondulate, chignon e trecce, ecco le p…