Home Bellezza Solari: istruzioni per l’uso

Solari: istruzioni per l’uso

7 min lettura
Commenti disabilitati su Solari: istruzioni per l’uso
0
28
Solari: istruzioni per l’uso

Alleati indispensabili per proteggere la pelle e godere dai raggi solari senza rischi. L’importante è utilizzarli nel modo giusto

Il sole è un toccasana per il fisico e per la mente. Stimola la produzione della vitamina D che controlla il livello di calcio nel sangue ed anche quello della serotonina che favorisce il rilassamento muscolare. Aiuta, inoltre, a bruciare i grassi ed influisce positivamente sull’umore grazie al rilascio delle endorfine, gli ormoni del benessere.

Insomma, il sole ci vuole ma è bene tener presente che le radiazioni ultraviolette possono anche causare parecchi rischi, dalle irritazioni agli eritemi, fino a conseguenze più gravi come i tumori della pelle.

Ecco quindi alcuni consigli per ridurre al minimo i rischi.

La scelta della crema su misura

La prima regola che è bene seguire è quella di non esporsi mai al sole nelle ore più calde delle giornate (dalle 11 alle 15) e poi, per limitare i rischi degli ultravioletti, è importante scegliere la crema solare giusta. Comperala in base alla tua carnagione, cioè adeguata al tuo fototipo (fatti consigliare dal farmacista o dalla commessa delle profumeria). Che tu abbia la pelle chiarissima  (fototipo 1) oppure olivastra (fototipo 6), sappi che la crema va messa sempre, anche quando sei già abbronzata.

E’ fondamentale sceglierla ad ampio spettro, ovvero che protegga non solo dai raggi UVB ma anche dagli UVA.

Nei primi giorni di esposizione opta per un fattore molto alto (SPF 50+). Poi puoi cambiare crema, ma senza mai scendere al di sotto di un fattore di protezione  15.

Se sei abituata a fare attività fisica in spiaggia, preferisci una formula resistente all’acqua.

Ricorda che i prodotti solari dell’anno precedente (già aperti) potrebbero aver perso la loro efficacia, è preferibile comprarne nuovi.

L’applicazione corretta

Metti la crema almeno 30 minuti prima di uscire (ci vuole tempo prima che i filtri si attivino). Applicala mentre sei davanti allo specchio, in modo da riuscire a spalmarla anche nelle zone più difficili.

Attenzione alle mani, alle dita dei piedi, all’interno delle braccia ed alle orecchie.

Se hai la pelle delicata, sarebbe meglio applicarne un primo strato, attendere qualche minuto e poi rimetterla. Attenzione a proteggerti bene quando fai il bagno al mare o in piscina perché l’acqua riflette la luce del sole aumentando l’intensità degli UV.

La crema solare va messa ogni due ore anche se è resistente all’acqua.

Attenzione alle zone sensibili

Le zone del contorno labbra ed occhi sono quelle più delicate e quindi è bene usare stick specifici che garantiscano un’elevata protezione.

Vanno protette anche cicatrici e tatuaggi.

Mai dimenticare il doposole

Ogni sera, dopo una giornata in spiaggia, è tassativo usare il doposole. Rinfresca e nutre la pelle disidratata dalla salsedine e stressata dai raggi ultravioletti.

L’esposizione al sole, infatti, sottrae all’epidermide liquidi e sostanze protettive, rendendola più secca. Il doposole, grazie ai componenti emollienti che contiene, aiuta il ripristino del corretto bilancio idrolipidico della barriera cutanea.

In questo modo si rallenta il turnover cellulare, si riduce la desquamazione e la tintarella dura più a lungo.

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Rossana Nardacci
Altri articoli in Bellezza
Commenti chiusi.

Leggi anche

Carlotta Maggiorana: la nuova Miss Italia 2018

La Miss Italia 2018 già volto Mediaset.. Carlotta Maggiorana, 26 anni, occhi e capelli cas…