Home Curiosità Il re dei gioielli, il gioielliere dei Re: Cartier

Il re dei gioielli, il gioielliere dei Re: Cartier

4 min lettura
Commenti disabilitati su Il re dei gioielli, il gioielliere dei Re: Cartier
1
85
Maison de Cartier

Una storia, un sogno che diventa realtà

Laboratorio Cartier

Tutti noi sappiamo come qualsiasi storia ambientata a Parigi comporti un surplus di attrattiva, quel cosiddetto mix di mistero, fascino, eleganza, joie de vivre che solo li appaiono inimitabili.

La storia che vogliamo rievocare oggi per voi è decisamente unica e favolosa e la inizieremo così: “C’era una volta , per l’esattezza centocinquanta anni fa , un operatore presso un riparatore di orologi che si sentiva portato a pensare in grande , che fantasticava di pietre preziose lavorate dalle proprie mani.

Nel 1847 fondò il piccolo Laboratorio Cartier, nel quale lavorò intensamente fino a quando nel 1856 personalità come la nipote di Napoleone Bonaparte ed in seguito la consorte del condottiero cominciarono ad essere clienti fisse della boutique. Da questo momento il gioielliere di Parigi comincia a vivere il suo sogno ad occhi aperti in quanto, al volgere del secolo, lo stesso re Edoardo di Inghilterra nomina la Maison Cartier, che aveva nel frattempo aperto la prima boutique in Inghilterra, Fornitore Ufficiale della Corona.

Tra il 1904 e il 1939 vennero inventati i più svariati diademi per le teste incoronate o da incoronare di tutti il mondo. Da Elisabetta del Belgio alla Regina Vittoria di Spagna, passando per Marie Bonaparte e dalla Gran Duchessa Maria Pavlovna di Russia. Ma stiamone certi questo lungo sogno del Signor Cartier non poteva ancora terminare, nonostante tutte le soddisfazioni e gli attestati ricevuti.

La femminilità della donna associata alla figura della pantera

Cartier era convinto che la femminilità nella donna dovesse essere associata alla figura della pantera, che per acclamazione divenne un’ icona della Maison Cartier, procurandole la supremazia tra le case orafe del mondo. La Maison è stata inoltre testimone dello sviluppo di tante storie d’amore tra i Vip: dai Duchi di Windsor a Grace Kelly e Ranieri III di Monaco e molto più recentemente ha visto protagonista la borghese Kate Middleton che per il matrimonio ha indossato un diadema Cartier creato per la Regina Elisabetta II e che era stato in precedenza indossato dalla principessa Margareth nel 1955.

Cartier

 

La creatività e le buone relazioni sono state tramandate tra le generazioni della famiglia Cartier per più di un secolo. I nuovi acquirenti dal 1972 si adoperano per mantenere il primato e l’immagine della Maison attraverso collezioni suggestive come “Les must de Cartier”, che le permettono tuttora di continuare a fornire gioielli a Re e Regine di tutto il mondo.

  • Un inverno da favola con Disney Pandora

    La collezione Disney Pandora La Disney non si accontenta della sola collaborazione con Cal…
Carica altri articoli correlati
  • Capodanno: Look Classico o Alternativo?

    Quale sarà il look più gettonato per questo Capodanno? Come ogni anno il periodo delle fes…
Altri articoli da Debora Grossi
Altri articoli in Curiosità
Commenti chiusi.

Leggi anche

Capodanno: Look Classico o Alternativo?

Quale sarà il look più gettonato per questo Capodanno? Come ogni anno il periodo delle fes…